Archivio del tag: Raymond Carver

Carver e le poesie del dono e della rinascita

Carver, però, va oltre alla poesia della resistenza. Vuole lasciare qualcosa che superi la soggettività dei sentimenti. Desidera donare una testimonianza che orienti coloro che rimangono. La traccia dell’amore e la domanda di senso sono i lasciti che accomunano ogni uomo. Alla poesia della “resistenza” segue l’Ultimo frammento, la poesia del “dono”. In questi pochi […]


Carver e la poesia della “resistenza”

L’incedere della malattia non sconfigge il desiderio di bellezza e di affezione del malato. L’uomo caduto, che accetta la sua sentenza, ama, desidera, spera. In Abbi cura, la poesia della “resistenza”, emerge il desiderio di una temporaneità eterna, non un gioco di parole, bensì espressione di un sentimento di totalità destinato alla donna amata, ai […]


Carver e la poesia della caduta

Nel primo invito alla lettura dedicato alle poesie di Raymond Carver, abbiamo affrontato il tema della “rivincita”. Colui che era dato per spacciato è sopravvissuto. La vita si è imposta e gli ha permesso di godere delle bellezze quotidiane, degli incontri. Un uomo nuovo riscattato dalla sua malattia. Non un paradosso, ma la raffigurazione di […]


Raymond Carver e la poesia della rivincita

È difficile decidere quale Carver preferire. Lo scrittore di racconti minimalisti e traboccanti di realtà o il poeta che rivela se stesso con passione e introspezione? Non mi è stato mai possibile decidere, forse perché racconto e poesia sono unica cosa quando descrivono la vita e rileggendo Carver, ripesco un pensiero di Erich Fromm, che […]