Archivio del tag: malati terminali

Toglietemi tutto, ma non il sorriso

Una foto di Annastaccatolisa AnnastaccatoLisa ha pressapoco la mia età. AnnastaccatoLisa ha Qualcuno che la ama e tanti amici che le vogliono bene. AnnastaccatoLisa vive con la sua Mamy e ha un lavoro che le piace. AnnastaccatoLisa è una ragazza molto simile a me, se non fosse che AnnastaccatoLisa ha il cancro. Il libro “Toglietemi tutto […]


Le emozioni del malato: tristezza e desiderio

Ricordate? Nella “puntata precedente” avevo introdotto questo tema: “Indizi per un ascolto emozionale“. Ascolto del malato, naturalmente. Sono soltanto spunti, e nulla vieta che possano agire anche dentro di noi, nell’occasione dell’approccio. Proseguiamo allora con alcuni temi, sempre associati ad immagini e letture. Ho cercato di tracciarli come un possibile sentiero che percorra sentimenti ed […]


Qualche indizio per iniziare un ascolto diverso del malato

Qualche indizio, per iniziare. Nella pratica clinica sapiente, e fondamentale per l’assistenza a chi ha poco tempo da vivere, rimangono a volte zone non del tutto esplorate: spesso sono quelle che riguardano le emozioni del malato. Ma non solo le sue: sono sentimenti che proviamo tutti noi. Ansia, disperazione, angoscia, confidenza, paura, speranza – e […]


Diana: giornalista, un po’ scrittrice e bulimica di libri

Sono giornalista. Specializzata in musica classica (studi in Conservatorio, Lettere e Dams) e in cultura. E un po’ scrittrice (non molto tempo fa è stato pubblicato il mio primo libro di poesie, e sto procedendo con altri “oggetti”…). Bulimica di libri: testi di psichiatria e psicologia, narrativa, poesia, filosofia e i fumetti di Dylan Dog […]


Cure Palliative: cosa sono?

Benché si parli sempre di più di Cure Palliative e ci sia più attenzione anche da parte delle Istituzioni, non molti sanno spiegare cosa davvero siano. Nella mia esperienza, infatti, diverse volte mi è capitato di raccontare in quale campo operassi, quale “specializzazione” avessi o in quale ospedale lavorassi a interlocutori che ne ignoravano il […]