Archivio del tag: familiari

L’alimentazione nel fine vita, tra desiderio e possibilità

Parlare di idratazione e alimentazione nel fine vita significa anche accompagnare le famiglie in un percorso di cura e assistenza talvolta molto difficili durante il quale emergono numerosi dubbi nonostante la necessità di prendere decisioni difficili sul piano affettivo ed etico.


Quello che fate crea un legame che non si spezza col tempo

Ieri per me è stata la giornata del silenzio per riguardo alla perdita di mia madre oggi vorrei scrivere come allora nel libro delle dediche.


Rifletto mentre mi guardo le scarpe

Sono con una spalla appoggiato al muro, non voglio entrare anch’io nella camera, la Dott.ssa sta visitando la paziente. Rifletto mentre mi guardo le scarpe. Dopo poco escono tutti, la Dott.ssa seguita dal figlio e dalle figlie, mi sfilano davanti, si siedono attorno al tavolo rotondo, quei tavoli che si allungano e riducono la spazio […]


Ci nutriamo anche della relazione che il cibo crea

Nel precedente post ho parlato tanto dei familiari perché sono loro più che il paziente a porsi il problema dell’alimentazione. Il paziente è spesso così provato nel corpo che di mangiare non ha semplicemente più bisogno. E il tema del bisogno del paziente, di quello sguardo soggettivo così caro alle cure palliative, è uno strumento […]


Il bisogno di tornare qui

Sono tornata dopo due anni da quando mio marito è stato seguito negli ultimi suoi giorni dalla vostra casa…


La famiglia nelle cure palliative: ieri, oggi e… domani

Molto tempo fa, quando avevo iniziato l’attività di psicologo nel servizio di Terapia del Dolore per malati in fase avanzata, avevo notato che alcune cartelle cliniche avevano scritto a matita sul bordo la sigla “RC”. Alla domanda che cosa significasse mi fu risposto: “Rompi C____ONI”! Allora, evidentemente e drammaticamente, i familiari rappresentavano un ostacolo nella […]


Io me la ricordo bene quella notte

Non ho mai visto Paola di persona, ma è come se un po’ la conoscessi. A farci “incontrare” è stato quello che lei, cogliendo a pieno lo spirito di condivisione con cui è nato, chiama “il nostro blog”. Paola ha perso suo marito 5 anni fa in Casa Vidas, nella stanza Peonia. Una notte indelebile […]


Qui ho dimenticato la parola ospedale

Qui ho dimenticato la parola ospedale, scacciata da un sentimento più importante del dolore: la dignità. Qui ho dimenticato la figura del malato per acquisire il concetto di speranza nella serenità. Qui ho incontrato persone, sguardi, sorrisi. Proprio qui ho sentito il peso della vita, la forza e la bellezza. Il paziente trova pace e […]