Archivio del tag: cinema

La custode di mia sorella: una famiglia stravolta dalla malattia

I miei amici e familiari quest’anno si sono fatti ispirare dalla cultura per festeggiare con me i miei 45 anni. E così ho scoperto un film molto interessante: La custode di mia sorella (My Sister’s Keeper), tratto dall’omonimo romanzo di Jodi Picoult. Uscito nelle sale cinematografiche nel 2009, il film diretto da Nick Cassavetes vede […]


Colpa delle stelle: storia d’amore e malattia

Può una storia d’amore tra due adolescenti malati di cancro non essere stucchevole o patetica? Può anzi far sorridere e un po’ sognare anche chi sedici anni non li ha più? La mia risposta è sì, se si tratta di “Colpa delle stelle” di John Green. Sono stata incuriosita dal gran parlare che si faceva […]


Il cinema che ci rimette al mondo: I corpi estranei di Mirko Locatelli

C’è una linea non visibile che ti fa distinguere un film necessario da uno che si sarebbe potuto evitare. Quando i tuoi occhi smettono di rimanere affascinati dallo schermo e si rivolgono come per magia anche all’interno. Quando non vedi più solo quel che succede ai personaggi ma vedi cosa succede dentro di te mentre […]


50 e 50, un cancer movie in cui non c’è spazio per il pietismo

Adam ha 27 anni, un amico molto invadente di nome Kyle, una fidanzata sentimentalmente poco coinvolta, una madre ansiosa che deve prendersi cura del padre malato di Alzhaimer e un’esistenza decisamente poco elettrizzante e aperta al cambiamento. In seguito ad alcuni disturbi alla schiena gli viene diagnosticata una rara forma di cancro alla colonna vertebrale dal […]


Un tema da non trattare: Monsieur Lazhar

Quando ho visto “Monsieur Lazhar” di Philippe Falardeau mi sono tornati alla mente un sacco di ricordi. Più o meno tutti, credo, ci ricordiamo il momento in cui per la prima volta siamo entrati in contatto con la morte. Io avevo 11 anni quando mio nonno morì e ancora mi ricordo gli sforzi per non piangere perché […]


Noi di Vidas al cinema

Noi di Vidas al cinema, non per una serata in compagnia, ma per portare avanti l’attività culturale che da sempre si affianca a quella di assistenza. Non solo con Seminari – vi ricordiamo l’appuntamento con quelli dedicati a “Il Tempo” stasera a Palazzo Giureconsulti – e convegni – a novembre vi aspettiamo per quello annuale […]


Bella addormentata, una storia di punti di vista

“Bella addormentata” è una storia che parla di punti di vista, di visioni diverse della vita, di luce e di buio. È un film sulla paura di lasciare e lasciarsi morire, ma anche sulla paura di vivere. Quello di Bellocchio non è un film sul tema dell’eutanasia e la vicenda di Eluana Englaro serve solo da ambientazione degli eventi.


La guerra (contro la malattia) è dichiarata

“La guerra è dichiarata“. Il titolo del film di Valérie Donzelli, scritto e interpretato in coppia con Jérémie Elkaïm, chiarisce fin da subito il tenore battagliero della storia. Non si tratta però di un film di guerra tradizionale: niente pistole o armi, soltanto camici e bisturi accompagnano un’intera famiglia, in trincea contro la malattia.