Archivio del tag: bambino

Lo sguardo sulla sofferenza del bimbo di un medico che s’è messo in ginocchio

Attilio Rossetti di professione fa il fotografo. Il 15 aprile di dodici anni fa accompagna il nipote per una visita nel reparto di oncologia pediatrica all’ospedale San Gerardo di Monza. Il bimbo s’è ammalato di leucemia. È un giorno terribile, di quelli che ti tolgono il respiro e ti fanno pensare a quanto possa essere […]


Il tema delicatissimo dell’eutanasia sul bambino

Eutanasia a minori, i pediatri dicono no. Così titola un post su Vita.it che vi invito a leggere. Tema delicatissimo quello dell’eutanasia sul bambino, che muove emozioni e apre a immaginari drammatici e diversificati. Personalmente concordo che il mondo dell’infanzia sia troppo diverso da quello dell’adulto per essere trattato allo stesso modo.


Un bacino sulla guancia, un regalo grandissimo

Questo racconto di Gianfranco, che ci ha accompagnato durante il nostro settimo incontro di medicina narrativa, racconta la nostra difficoltà di assistere un bambino morente, in quanto evento contro natura: ne siamo coinvolti, emotivamente, e spesso sono loro a condurre le “regole” dell’assistenza e della relazione… e nella sofferenza sanno regalare a chi li sa […]


A chi dai la manina?

Il contrasto tra due mondi: quello degli adulti che vivono la sofferenza del distacco innaturale tra una mamma e il suo bambino e quello del bambino che vive un incontro come se nulla fosse e ci insegna l’importanza di vivere l’attimo in quel momento per quel che è senza pensare al dopo. Questi e altri […]


Due respiri profondi

La casa è una villetta in un piccolo paese del parco agricolo a sud ovest di Milano, l’architetto l’ha pensata su una piccola collinetta a nascondere il grosso box seminterrato ma forse anche per creare un minimo di altura che possa generare un flusso d’aria nelle ore notturne di questo torrido luglio milanese. Un muretto […]


Il tatto come valore primario nel rapporto madre-figlio

Ogni donna, ogni madre custodisce nella propria fantasia il figlio che sta per concepire. Silvia Vegetti Finzi lo chiama il bambino della notte che diverrà il bambino del giorno alla nascita: “Questo è mio figlio”. Il meraviglioso atto d’iscrizione all’anagrafe umana si accompagna, nell’impossibilità di ogni scambio verbale, al tatto. Madre e bimbo, adulti e […]