Chi siamo

All’inizio, nel 1982, tutto cominciò dalla domanda di una malata, tanto semplice quanto senza risposta: quanto tempo mi resta? Il cammino di Vidas (32mila pazienti assistiti in 35 anni) inizia dalle cure gratuite a domicilio, dal faticoso nomadismo di casa in casa dei volontari, di giorno e di notte, per dare sollievo alle sofferenze dei malati. Le schiere di volontari sono state presto integrate e sostenute da medici, infermieri, assistenti sociali, psicologi, fisioterapisti Vidas, oggi tutti specializzati in Terapia del Dolore e Cure Palliative. Le poche mani tese di allora si sono trasformate negli anni in un delicatissimo lavoro di squadra per rispondere ai molteplici e diversi bisogni del malato.

Ogni persona è un mondo nuovo, unico e irripetibile. Un metodo di cura diverso e multidisciplinare, inedito in Italia, con una crescita forte e costante che abbraccia un territorio che comprende la città di Milano, Monza e 112 comuni dell’hinterland. Un’assistenza che negli anni è stata estesa a nuove patologie in fase terminale.

Nel 2006 è stato inaugurato l’hospice Casa Vidas con degenza e day hospice .

Con la prima équipe pediatrica, nel 2015 è stata attivata l’assistenza rivolta a bambini e adolescenti malati inguaribili in fase avanzata, e ai loro familiari, a domicilio.

Accanto all’hospice sta sorgendo la Casa Sollievo Bimbi che sarà completata nel 2018, per offrire cure e sollievo ai minori.

Oggi l’Associazione si pone quale punto di riferimento per la più ampia capacità assistenziale in Europa fra similari servizi gratuiti con circa 180 assistiti al giorno. Un modello che è stato ripreso in molte città italiane e in Paesi europei.

Un cammino aspro, controcorrente e anticipatore quello di Vidas. Terapia del Dolore, Cure Palliative sono stati per anni concetti sconosciuti e non solo al grande pubblico. Agire e riflettere intorno alla morte e alla dignità della vita sino all’ultimo istante è stato come aprirsi un varco dopo l’altro nella foresta dell’indifferenza e dell’abbandono. L’Associazione non è quindi solo un’opera di soccorso, ma è parte viva del tessuto sociale.  Ecco perché, parallelamente all’assistenza, l’Associazione ha sempre promosso un ampia attività culturale e di sensibilizzazione sui temi del fine vita e sulle tematiche esistenziali. Lo ha fatto con il Comitato Scientifico, ideato e guidato da Alberto Malliani, grande medico e umanista. Continua a farlo, aggiornandosi ai tempi, attraverso il sito istituzionaleanche attraverso questo blog perché le antenne di Vidas sono sensibili ai mutamenti sociali e culturali.

Noi di Vidas online: