Archivio della categoria: Assistenza

Questa sezione nasce con lo scopo di condividere il ricco patrimonio di anni di esperienza nell’ambito dell’assistenza ai malati terminali e della formazione di alto livello a sanitari provenienti da diverse regioni italiane proposta dal Centro Studi e Formazione.

Ci nutriamo anche della relazione che il cibo crea

Nel precedente post ho parlato tanto dei familiari perché sono loro più che il paziente a porsi il problema dell’alimentazione. Il paziente è spesso così provato nel corpo che di mangiare non ha semplicemente più bisogno. E il tema del bisogno del paziente, di quello sguardo soggettivo così caro alle cure palliative, è uno strumento […]


Dall’unicità del viaggio di ciascuno all’ultima cena

Da 20 anni mi occupo di assistere pazienti nella fase avanzata della malattia e nella fase finale della vita. Le cure palliative sono infatti l’ambito della medicina che si prende cura dei pazienti cosiddetti inguaribili per i quali – non essendoci più spazio per la guarigione – c’è però ancora moltissimo da fare in termini […]


Comunicare è complicato e impegnativo

Comunicare è complicato e impegnativo. Le difficoltà aumentano quando oltre a non parlare la stessa lingua, anche i gesti e gli sguardi non sono sufficienti a rispondere ad un bisogno e siamo assaliti da un profondo senso di impotenza. Susana, operatrice sanitaria in Casa Vidas, condivide con noi questo suo vissuto. D.: Era un ragazzo […]


Immortali?

Immortali? Sì, questa è la risposta che la mente umana istintivamente darebbe a se stessa, perché a livello primordiale l’essere umano vorrebbe essere onnisciente e onnipotente, cioè una divinità! Purtroppo la realtà della vita obbliga sempre l’essere umano a fare i conti con i limiti, tra questi quelli del proprio corpo e della longevità. In […]


L’importanza del primo incontro, dalla teoria alla pratica

Valentino prosegue il percorso sul suo “assistere col sorriso” e ci racconta il suo modo di avvicinarsi in punta di piedi, di fare suo questo “motto” di Vidas, con sensibilità ed autoironia. Prova a raccontarci la sua ilarità, come si esprime, senza forzature, attingendo alle corde del proprio essere. Fin dal primo incontro. Quando si […]


Se me lo permette vorrei sedermi vicino a lei e accarezzarle la mano

Pazienti che ci colpiscono, che con poche parole ci mettono con le spalle al muro, che ci fanno sentire come stanno loro. E allora la comunicazione è vera, il resto non conta e rimane un segno indelebile nell’anima. Monica ci racconta di quando è stata messa al muro. Che fatica questo racconto, vissuto, pensato e […]


Assistere col sorriso

Parte da oggi una brevissima rubrica dedicata al SORRISO. Come fare ad assistere col sorriso? Quali sono i modi, i tempi, gli equilibri che sono coinvolti in questo tipo di relazione? Questo argomento, così delicato, ci ha incuriosito tanto da essere oggetto, o meglio soggetto, dell’incontro che abbiamo avuto con le altre associazioni di volontariato a […]


Il suo viso burbero si allarga in un sorriso

Paziente e curante, due persone che si trovano a percorrere un ultimo tratto di strada insieme, e a volte, per le personalità che hanno, riescono a recitare ruoli diversi, si seducono reciprocamente e si regalano piccoli attimi di condivisione quotidiana. Giada ci racconta di una storia che l’ha colpita. Suono il campanello ma nessuno risponde. […]


La topina fortunata: comunicare notizie difficili a un bambino

La diagnosi di malattia oncologica è una comunicazione traumatica la cui conseguenza è l’interruzione della progettualità della vita non solo del paziente, ma anche di tutto il nucleo famigliare. L’atmosfera casalinga si altera in presenza di un nuovo ospite: la paura. Nelle famiglie dove vi è la presenza di un bambino c’è un’ulteriore preoccupazione da […]


Comunicare quando non si possono più utilizzare le parole

Comunicare quando non si possono più utilizzare le parole. Come fare? Siamo spiazzati, dobbiamo inventarci un nuovo linguaggio attraverso altri canali, oltre la logica, oltre gli sguardi, oltre il contatto fisico. Marina ci racconta della sua comunicazione “cantata” con una paziente. Non ero ancora mai andata a fare compagnia alla signora E. Spesso, soprattutto i […]