Archivio autore: Raffaella

Un’esperienza per crescere e per apprezzare la vita

Con i tirocini dell’alternanza scuola-lavoro (di cui vi abbiamo raccontato anche nell’ultimo numero del nostro Notiziario) in questi mesi abbiamo avuto modo di incontrare, scoprire e conoscere ragazze e ragazzi volenterosi, curiosi e sensibili. Un’esperienza di grande arricchimento reciproco della quale siamo riconoscenti. Tre studenti del Liceo Vittorini hanno voluto lasciare testimonianza, nel nostro “libro […]


Vidas, il sogno di Giovanna che fa grande Milano

L’amico Giangiacomo Schiavi ha voluto ricordare Giovanna Cavazzoni con una bella lettera, pubblicata sul Corriere della Sera, giovedì 25 maggio, ovvero il giorno della conferenza stampa che abbiamo tenuto in Casa Vidas, per commemorare la nostra fondatrice, i 35 anni di Vidas e, soprattutto, rilanciare la costruzione di Casa Sollievo Bimbi. Di seguito, puoi leggere la lettera:


A Giovanna

Così, con una delle poesie che più amavi, oggi, nel giorno del tuo compleanno, ti vogliamo ricordare. Sì, con Itaca che tanto ti rappresenta, tu che tante volte ci hai ricordato quanto importante sia sognare, tu che con tenacia quei sogni li hai saputi coltivare e realizzare con il coraggio di una giovane ragazza fino […]


Alle donne che tutti i giorni mi insegnano qualcosa

M aveva una cascata di ricci color oro come era il suo cuore. A aveva 19 anni e lentamente con calcolata ossessione ha distrutto il suo corpo di donna forse per rendersi invisibile in un mondo che non voleva più. I ha perso il marito giovane, donna nel pieno della vita, sta crescendo i suoi […]


Un ricordo speciale di Giovanna Cavazzoni nel libro di Cinzia Sasso

“Di Giovanna Cavazzoni ho un ricordo speciale. Era uno scricciolo, davvero non riuscivi a capire come un corpo così minuto potesse avere dentro una forza così immensa”. Così Cinzia Sasso nel suo libro “Moglie” ricorda Giovanna, con quell’affetto vero che, io testimone, ho vissuto nei loro incontri


La riconoscenza a Giovanna Cavazzoni

Non è sempre così scontato trovare le parole giuste per ricordare una persona, soprattutto una persona speciale com’era la nostra Giovanna Cavazzoni. Credo che, per chi era presente al primo incontro dei Seminari sulla “Riconoscenza”, l’emozione sia stata forte quando Veronica Notarbartolo, da tanti anni membro del nostro Comitato Scientifico e amica Vidas, con parole […]


21 luglio 2006: il primo giorno dell’hospice

Il 21 luglio resterà per noi e per voi, nostri cari e fedeli accompagnatori, una data storica, indimenticabile: l’hospice ha cominciato ad esistere. Lo hanno fatto vivere i primi malati. Una nascita, lo sapete, tante volte annunciata, ma un inizio tanto bello ed originale proprio nessuno se lo sarebbe immaginato. Ve lo raccontiamo così, come […]


Il diritto di non soffrire

Il diritto di non soffrire, questo il titolo che va dritto al punto del libro di Umberto Veronesi. Ancor più esplicativo il sottotitolo che ne chiarisce i contenuti: Cure palliative, testamento biologico, eutanasia. Diana ci consiglia questa lettura sintetizzandone i punti chiave e lasciando a ogni singolo lettore il piacere della scoperta. Eutanasia: si parte […]


Vidas apre all’assistenza ai minori e alle loro famiglie

Il Presidente di Fondazione Mario Usellini conclude la sua lettera a Giovanna Cavazzoni raccontando – dopo la nascita e la crescita dal primo anno –  l’ultima tappa del percorso condiviso: Vidas apre all’assistenza ai minori e alle loro famiglie, altro grande sogno della nostra fondatrice. Cara instancabile Giovanna. Due anni fa, dopo aver maturato, con […]


Dal primo anno dell’Associazione alla Casa Vidas

Il Presidente di Fondazione Mario Usellini continua il suo racconto che ricorda Giovanna Cavazzoni ricostruendo la storia di Vidas. Qui narra la crescita dal primo anno dell’Associazione all’apertura dell’hospice Casa Vidas.