Archivio autore: Giada

L’invecchiamento è una malattia?

In seconda elementare i miei figli hanno studiato una semplice verità, che probabilmente nel corso del tempo tendiamo a dimenticare: siamo esseri viventi. E gli essere viventi hanno un ciclo vitale: nascono, si nutrono, crescono, si riproducono e muoiono. Diciamo che di questo ci piace tutto tranne l’ultima parte. La corsa a non invecchiare mai […]


Quando il respiro si fa aria

È successo che questa primavera un collega e amico da sempre in prima linea nella lotta contro il fumo abbia condiviso su un social network la copertina di “Quando il respiro si fa aria” di Paul Kalanithi, creando in me una certa curiosità. È accaduto poi che la mattina dopo si sia presentato in hospice […]


Al giardino ancora non l’ho detto, diario di Pia Pera

Pia Pera è morta il 26 luglio. “Al giardino ancora non l’ho detto” è il suo diario, il diario di una donna colpita da una malattia che non perdona e che, togliendo poco alla volta autonomia e futuro, trasforma i ritmi del quotidiano: C’è sempre un chiacchiericcio di fondo, sempre gente in casa, restate soli […]


Forse le lacrime sono una risposta

Non sempre ci sono parole. A volte di fronte al dolore ci si può solo riconoscere uomini e donne, uguali, io con il camice, tu no, io qui in piedi, tu sdraiato nel letto. Le lacrime sono un segno possibile di questa umanità che ci accomuna. Forse, mi dico, sono una risposta.


Cosa non dire a un malato terminale, lo spiega Holley Kitchen in un video

Vedendo il video della 39enne Holley Kitchen – che spiega cosa non si dovrebbe mai dire a un malato terminale – mi è venuta in menta una frase che ha detto don Tullio – cappellano dell’Istituto Nazionale dei Tumori – al nostro convegno del 29 maggio e che mi ha molto colpita. Le buone relazioni […]


Ci nutriamo anche della relazione che il cibo crea

Nel precedente post ho parlato tanto dei familiari perché sono loro più che il paziente a porsi il problema dell’alimentazione. Il paziente è spesso così provato nel corpo che di mangiare non ha semplicemente più bisogno. E il tema del bisogno del paziente, di quello sguardo soggettivo così caro alle cure palliative, è uno strumento […]


Dall’unicità del viaggio di ciascuno all’ultima cena

Da 20 anni mi occupo di assistere pazienti nella fase avanzata della malattia e nella fase finale della vita. Le cure palliative sono infatti l’ambito della medicina che si prende cura dei pazienti cosiddetti inguaribili per i quali – non essendoci più spazio per la guarigione – c’è però ancora moltissimo da fare in termini […]


“Càpita”, in viaggio con Gina Lagorio

Siccome non si smette mai di fare il medico, succede che ogni tanto venga richiesta qualche consulenza estemporanea. Quando poi a chiederti un parere è una persona simpatica e spiritosa come Simonetta Lagorio, succede anche che, a fronte della oggettiva complessità della richiesta, ci si possa permettere di scherzare, chiedendole se si tratti di una […]


Un uccellino e il magico incontro di due vite

Da qualche mese il rituale si ripete. Il giorno prima chiamo Luigi e gli comunico l’orario indicativo in cui passerò a trovarlo. Lui mi aspetta, seduto al tavolo del soggiorno, vestito di tutto punto. Giacca, camicia e cravatta, pantaloni con la piega e scarpe lucidate. Non importa che la camicia sia sempre più larga e […]


Una morte dignitosa in ospedale è possibile?

Che cos’è dignitoso? Che cosa significa dignità? Scommetto che se ci venisse chiesto così, a bruciapelo, di dare significato a questa parola saremmo in difficoltà, chiederemmo forse di poter fare qualche esempio concreto e finiremmo per darne una versione molto personale. Perché quello di dignità è un concetto soggettivo e mutevole nel tempo, anche grazie […]