A Giovanna

Così, con una delle poesie che più amavi, oggi, nel giorno del tuo compleanno, ti vogliamo ricordare. Sì, con Itaca che tanto ti rappresenta, tu che tante volte ci hai ricordato quanto importante sia sognare, tu che con tenacia quei sogni li hai saputi coltivare e realizzare con il coraggio di una giovane ragazza fino all’ultimo momento. Oggi vogliamo dirti che il tuo Vidas, quell’utopia ragionevole come la chiamavi, è in viaggio con la sapienza della calma e ricca dei tesori accumulati per strada.

Cavazzoni giostra

Grazie con tutto il cuore.

Itaca

(…)Sempre devi avere in mente Itaca,

raggiungerla sia il pensiero costante.

Soprattutto, non affrettare il viaggio;

fa che duri a lungo, per anni, e che da vecchio

metta piede sull’isola, tu, ricco

dei tesori accumulati per strada

senza aspettarti ricchezze da Itaca.

Itaca ti ha dato il bel viaggio

senza di lei mai ti saresti messo

sulla strada: che cos’altro ti aspetti?

E se la trovi povera,

non per questo Itaca ti avrà deluso.

Fatto ormai savio,

con tutta la tua esperienza addosso

già tu avrai capito

ciò che Itaca vuole significare.

Konstantinos Kavafis


Raffaella

Amo il silenzio, soprattutto di prima mattina, e le persone che riflettono prima di parlare. Amo il cioccolato e le torte senza panna. Leggo di tutto. Sono mamma di due ragazzacci. Odio le palestre e amo la bicicletta, adoro nuotare, viaggiare. Sono antropologa, per qualifica e per passione. In Vidas mi occupo di comunicazione e cultura.

Lascia un commento

Questo spazio è a disposizione di tutti per dare il proprio contributo al dibattito con riflessioni, pensieri, domande. Se sei un nuovo utente leggi la policy e ricorda che il tuo primo commento verrà rivisto dagli amministratori prima di essere pubblicato.


*obbligatorio