Quanto ci hai insegnato, Sara

Sara è stata una delle prime piccole creature arrivate bisognose delle nostre cure da quando la Signora Cavazzoni annunciò il progetto della Casa Sollievo Bimbi. L’incontrarla, per noi, ha avuto un significato ancor più forte, se possibile. Una prima creatura consapevole lei stessa, questo il tratto più deciso. Quanto ci ha insegnato, con la sua forza, la sua schiettezza, la sua capacità empatica. Il suo essere bambina trasformata in piccola adulta dalla malattia.

Sara

Così la ricorda la sua mamma:

Sara è la mia Principessa…
Mi manca tanto tanto…
Piccola Sara tu sei la mia Principessa…
Piccola Sara… tu sei stata la mia Principessa…
e anche adesso sei la mia Principessa, in cielo…
Sei sempre nel mio cuore…
Io sono viva e tu sei viva dentro di me….
Mi manchi tanto tanto, Sara….

Giovanna, il suo medico

Piccola, grande donna, Sara.
Ricordandoti, il pensiero corre ad Emma, la tua inseparabile sorellina che hai tanto desiderato e voluto accanto; le tue attenzioni e sguardi, anche quando sofferenti, sono sempre stati prioritariamente rivolti verso di lei.
Prendendoti cura di Emma, tu, Sara, hai reso partecipi noi, che abbiamo cercato di prenderci cura di te, del mistero della tua vita!

Luisa, la sua infermiera

Bella Sara sei entrata nei nostri cuori insieme a Emma e mamma e papà, sei stata una ragazzina fantastica, solare, piena di vita e di progetti… Sei diventata parte di me! Ti voglio bene

Vanda, una dei volontari che l’ha accompagnata

Miss Sara dove andiamo oggi? Kiko, Mc Donald, Rinascente? Seguiamo la lezione di trucco?
Miss Sara tu sapevi leggere dentro le persone, le inquadravi subito come raramente un adulto riesce a fare.
Grazie Sara ci hai fatto sempre vedere la tua grinta e il tuo coraggio. Ora usali per aiutare la tua famiglia.
Miss Sara sei scesa alle prime fermate del treno della tua vita…forse un giorno potremo capire il perché: un motivo c’è sempre!
Miss Sara anima da grande in un corpo bambino.

Concludo con la mia dedica:

Sara, sei una bimba ‘grande’: entri dentro alle persone a bomba… alla pari…
Con la testa alta ma pronta all’ascolto…. E alla risposta!
Intelligente, vivace, fortissima…
Innamorata della vita e….della tua sorellina!
Grazie, sei una piccola grande Stella!


Federica

Sono Federica, nata in Vidas più di dieci anni fa come volontaria domiciliare e poi chiamata per il coordinamento dei volontari, che oggi condivido ultrafelicemente con Monica. Ho tre bimbi che sono dei tesori e un marito con grandi spalle che viaggia sempre. Parlo molto, dormo niente, mi emoziono sempre. Mi pacifico in alta montagna. Adoro i nostri volontari, che insieme ai nostri pazienti vanno al cuore della vita. E io insieme a tutti loro.

2 commenti

  1. Nihat:

    Ciao vidas,prima di scrivere di sara vorei dirvi grazie di cuore per tutto cuelo che state facendo per aiutare i bambini e le famiglie che hano da combatere con cuela maledeta mallatia chiamata tumore.Vi ringrazio personalmente per l’aiuto per la pazienza per l’amore afeto e tempo prezioso dato ala nostra Sara,chi non avrebe aiutato un angioleto del genere,lei aveva un potere di entrare nel cuore dele persone con la sua semplicita la sua gentileza la sua determinazione di combatere cuela maledeta malatia non come una bambina ma come un gueriero con forza con tenacia e mentre combateva con suo maledeto malore lei pensava piu per gli altri che per se stesa.Grazie sara del grande insegniamento che ci hai dato, ciao e arivederci in paradiso.

  2. federica giussani:

    Siamo stati felici di incontrarti, Sara…onorati di averti accompagnato…. un grande, lunghissimo abbraccio!
    federica

Lascia un commento

Questo spazio è a disposizione di tutti per dare il proprio contributo al dibattito con riflessioni, pensieri, domande. Se sei un nuovo utente leggi la policy e ricorda che il tuo primo commento verrà rivisto dagli amministratori prima di essere pubblicato.


*obbligatorio