Carver e le poesie del dono e della rinascita

Carver, però, va oltre alla poesia della resistenza. Vuole lasciare qualcosa che superi la soggettività dei sentimenti. Desidera donare una testimonianza che orienti coloro che rimangono. La traccia dell’amore e la domanda di senso sono i lasciti che accomunano ogni uomo. Alla poesia della “resistenza” segue l’Ultimo frammento, la poesia del “dono”. In questi pochi versi, si associano definitivamente l’amore e la realizzazione dell’uomo che affronta la fine con coscienza e rappacificazione:

E hai ottenuto quello che
volevi da questa vita, nonostante tutto?
Sì.
E cos’è che volevi?
Potermi dire amato, sentirmi
amato sulla terra.

Sentirsi amati, portare con sé nell’indeterminato il calore dell’affetto, la magia della tenerezza.

RinascitaSpesso si considera l’Ultimo frammento, il messaggio finale di Carver. Non ho mai condiviso questa considerazione, perché ho sempre creduto che il suo testamento poetico sia da rintracciare qualche anno addietro. Nelle bellissime parole conclusive di In Svizzera si riconosce tutto il suo percorso. Possiamo definirla la poesia della “rinascita”, pochi versi che custodiscono i desideri di comprensione e infinito che animano ogni essere umano:

Tutti noi, tutti, tutti,
cerchiamo di salvare
le nostre anime immortali,
certi modi a quanto pare sono più
complicati e misteriosi di altri.
Ci stiamo divertendo qui.
Ma speriamo
che ci sarà rivelato tutto, presto.


GiuseppeC

Sono Giuseppe Costanzo, catanese, da poco in Vidas e a Milano. Appassionato di narrativa, scrivo spesso di etica sociale e antropologia. Dopo tanto vagare e qualche mese nel sud delle Filippine, ho capito che l’impegno lo vivi ovunque e che la realtà ti provoca anche mentre stai seduto ad osservare il mare. Non so bene chi sono, ma faccio mia la convinzione di Unamuno: “E questo è il cardine di tutta la vita: che l'uomo sappia chi vuole essere”.

1 commento

  1. Maria Strano:

    “Ci stiamo divertendo qui.
    Ma speriamo
    che ci sarà rivelato tutto, presto.”
    il bisogno disperato di credere nell’oltre , di morire per risvegliarsi

Lascia un commento

Questo spazio è a disposizione di tutti per dare il proprio contributo al dibattito con riflessioni, pensieri, domande. Se sei un nuovo utente leggi la policy e ricorda che il tuo primo commento verrà rivisto dagli amministratori prima di essere pubblicato.


*obbligatorio