Un matrimonio in Casa Vidas

Che emozione lo scorso 24 dicembre. Arrivo in casa Vidas, salgo al piano della degenza e intorno al tavolo da pranzo c’è un folto gruppetto di persone. Un volontario arriva di corsa con un bouquet di fiori, il dottor Calamida termina la visita di un paziente ed ecco che inizia il matrimonio.

Un matrimonio in Casa Vidas

Miranda e Alberto hanno deciso di sposarsi dopo 40 anni di convivenza e una figlia che sta per renderli nonni. Miranda è ricoverata da noi, entrambi ci hanno chiesto di fare il possibile per farli sposare in tempi brevi. Grazie anche alla disponibilità di due ufficiali pubblici, il loro desiderio si avvera.

Le frasi pronunciate sono quelle di ogni rito civile, ma oggi hanno un significato diverso, così profondo e definitivo. Tutti noi presenti abbiamo gli occhi lucidi, un matrimonio in hospice, un matrimonio a fine vita che genera energia positiva.

Miranda piange felice e a quel punto non ci resta che brindare ai neo sposi.

Qualche giorno fa Miranda è tornata a casa, tutti noi le auguriamo tanta serenità accanto al suo Alberto.


Monica

Sono Monica Pontremoli o Moni e lavoro in casa Vidas come coordinadrice dei volontari della degenza dopo essere stata volontaria per qualche anno. Sono mamma di tre ragazzi adoloscenti e di un'adorabile labrador nera. Adoro tante cose : la natura, il silenzio, il buon cibo e il buon vino meglio se condiviso in compagnia, la lettura, il cinema e viaggiare. Credo di essere una donna ottimista e positiva ma detesto i soprusi.

5 commenti

  1. Mario Usellini:

    1000 Grazie cara Monica.
    Un abbraccio affettuoso.
    mu

  2. Roberto:

    Siete grandi. Mia moglie è stata in casa Vidas e lì ha terminato il suo percorso. Diceva: ” qui è meglio del Four Season” … aveva ragione. Ciò che ci ha dato Vidas in poco più di un mese è stato fondamentale. Ho nel cuore tutti voi e vi considero più che Angeli. Non per quello che fate ma: per come lo fate.
    Mi dico sempre che vorrei fare qualcosa anch’io ma la ferita è ancora troppo profonda e solo passare nelle vicinanze di Casa Vidas mi fa star male.
    Grazie

  3. Monica:

    Caro Roberto casa Vidas meglio del “Four Season” ….Parole che leggo con emozione. Non siamo Angeli ma si, facciamo il nostro lavoro con la testa e con il cuore, questo fa la differenza.
    Non avere fretta noi siamo qui, prendi tutto il tempo necessario per vivere ed elaborare il tuo dolore e poi troverai sicuramente il tuo modo per “fare qualcosa”.
    Un abbraccio da tutti noi di Vidas.

  4. Paola Tanara:

    grazie e complimenti per l’aiuto che date con il cuore e con amore,che va oltre la morte

  5. Luca figinj:

    ho conosciuto vidas nella malattia di mia mamma.
    i dottori e infermiere tutte persone generose educate professionali dolci e sensibili hanno accompagnato la mia mamma alla fine della sua vita dandogli serenità e dignità
    ancora mille grazie

Lascia un commento

Questo spazio è a disposizione di tutti per dare il proprio contributo al dibattito con riflessioni, pensieri, domande. Se sei un nuovo utente leggi la policy e ricorda che il tuo primo commento verrà rivisto dagli amministratori prima di essere pubblicato.


*obbligatorio