“Aperisauna” in terrazzo

Le tre soprannominate “Grazie” dei volontari hanno ben pensato di organizzare un aperitivo sul terrazzo di Casa Vidas. Avevamo paura del freddo e invece si è trasformato in un “aperisauna” . Non eravamo tutti ma si coglieva una bella atmosfera di affetto e serenità grazie anche alla presenza della signora Cavazzoni, di Giada e Barbara che con la consueta disponibilità si sono mischiate a noi con chiacchiere e racconti.

Un bagno di caldo affetto” (come è stato definito da qualcuno) che ci siamo ripromesse di bissare al più presto… Preparatevi perché da settembre ci incontreremo più spesso, perché Vidas è anche questo: stare insieme e condividere! Ecco il racconto di Federica:

Monica, con la sua freschezza e il suo indistruttibile buon umore, un bel giorno spara: “a me piacerebbe fare un aperitivo in terrazza coi volontari!’.

Fantastico! Altro che Plenaria Volontari!

È stato così…. ci siamo interrogate fino all’ultimo se, in un ritrovo di tutti i volontari, avremmo dovuto comunicare dei dati, fare dei quadri di andamento, ragionare su specifici problemi, dettare nuove linee condivise, cercare adepti per nuovi piccoli progetti…

Poi, ogni volta che ci interrogavamo, ci dicevamo: “Ma no, forse abbiamo bisogno solo di stare insieme, e di raccontarci liberamente le nostre esperienze… saranno volontari dei tre setting uniti insieme… alcuni tra loro ancora non si conoscono… ci sono i nuovi volontari, che finito il loro lungo tirocinio, devono essere formalmente ‘battezzati’… un bel bicchiere in mano, e stiamo pronte ad accogliere quel che nasce, in un libero, fluido, rilassato scambio…

Ebbene, è stato un proprio un po’ così… purtroppo ci ha fatto compagnia un caldo mostruoso!!!
Il solo vino che avevamo previsto ha dovuto essere prontamente affiancato da sana acqua fresca… si boccheggiava, letteralmente!

Ma una bellissima sorpresa è stata per noi tutti la presenza della Signora Cavazzoni…
La gioa dei nostri volontari di poter stare insieme a lei, in maniera rilassata e non con un programma da ascoltare, ma potendo scambiare con lei anche delle rare quattro chiacchiere a tu per tu…

È stato bello! È stato un onore per noi presentare i ‘nuovi volontari’ e sentire raccontare da tutti qua e là le piccole, grandi storie vissute insieme ai nostri pazienti… storie condivise per un pezzetto di vita, quella che abbiamo avuto l’onore di accompagnare… accompagnare l’altro… in un grande abbraccio di intensa umanità, che è quello che nonostante il caldo, si è sentito, forte, in terrazza l’altra sera…

Ci siamo dette “va rifatto!”

Grazie a Giada e a Barbara per la fiducia, grazie alla Signora Cavazzoni per essere stata con noi, grazie a tutti di essere venuti, grazie, come sempre, a Vidas!


Monica

Sono Monica Pontremoli o Moni e lavoro in casa Vidas come coordinadrice dei volontari della degenza dopo essere stata volontaria per qualche anno. Sono mamma di tre ragazzi adoloscenti e di un'adorabile labrador nera. Adoro tante cose : la natura, il silenzio, il buon cibo e il buon vino meglio se condiviso in compagnia, la lettura, il cinema e viaggiare. Credo di essere una donna ottimista e positiva ma detesto i soprusi.

2 commenti

  1. Giada:

    grazie. a voi!

  2. vale:

    Parlarsi liberamente al di fuori dell’ufficialità delle plenarie, un modo diverso di conoscersi, più spontaneo e “diretto”, quello che io più apprezzo, ho sopportato anche il caldo, unico vero sacrificio, ma le saune costano e così ho risparmiato una cifra! Vedere sempre nelle situazioni “difficili” il lato positivo! Grazie a presto!

Lascia un commento

Questo spazio è a disposizione di tutti per dare il proprio contributo al dibattito con riflessioni, pensieri, domande. Se sei un nuovo utente leggi la policy e ricorda che il tuo primo commento verrà rivisto dagli amministratori prima di essere pubblicato.


*obbligatorio