Diana: giornalista, un po’ scrittrice e bulimica di libri

Sono giornalista. Specializzata in musica classica (studi in Conservatorio, Lettere e Dams) e in cultura. E un po’ scrittrice (non molto tempo fa è stato pubblicato il mio primo libro di poesie, e sto procedendo con altri “oggetti”…). Bulimica di libri: testi di psichiatria e psicologia, narrativa, poesia, filosofia e i fumetti di Dylan Dog sono i miei amori, insieme alla musica (tutta tranne il rap, il liscio, la disco e quella sudamericana), agli amici adorati e al consorte.

Non ho figli, ma è come se ne avessi avuti molti: ho lavorato a lungo in una Onlus (‘La Stravaganza’, quando esisteva ancora: ora esiste di nome, ma non c’entra più nulla con quello che era) che ha portato in tanti teatri d’Italia opere liriche mescolate a ‘canzonette’, cantate, danzate e recitate da disabili psichici e fisici: sette spettacoli in undici anni dagli effetti (e affetti) sorprendenti.

Per un periodo sono stata impegnata in Vidas come Ufficio Stampa. Raffaella mi ha invitato in questo blog, e ne sono molto più che felice.

Provo a proporvi qualcosa che, in parte, deriva da una relazione tenuta il dicembre scorso in Hospice, nella quale, ad alcuni sentimenti ed emozioni del malato terminale ho ‘associato liberamente’ brani di poesia, narrativa e psicologia, alternandoli con immagini di dipinti e brani musicali. Partiamo così, poi andremo anche altrove.


Diana

Sono giornalista - specializzata in musica classica e cultura - e scrittrice, affetta da consumo sfrenato di libri: narrativa e psichiatria, psicologia, teatro e poesia. Non ho figli, ma è come se ne avessi avuti molti: ho lavorato a lungo in una Onlus, ‘La Stravaganza’, che ha portato in tanti teatri italiani spettacoli di opere liriche mescolate a ‘canzonette’, cantate, danzate e recitate da disabili psichici e fisici. Per un periodo sono stata impegnata in Vidas come Ufficio Stampa. Raffaella mi ha invitato in questo blog, e ne sono molto più che felice.

Lascia un commento

Questo spazio è a disposizione di tutti per dare il proprio contributo al dibattito con riflessioni, pensieri, domande. Se sei un nuovo utente leggi la policy e ricorda che il tuo primo commento verrà rivisto dagli amministratori prima di essere pubblicato.


*obbligatorio